GHS

SEMOVENTE M42 DA 75/18 REGIO ESERCITO

semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18 zoom
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18
semovente m42 75/18

Prezzo

30,00

Disponibilità: Solo 2 pezzi disponibili

Peso0.4 kg
Dimensioni385 × 240 × 90 mm
Marca

Italeri

Scala

1/35

tipologia

Carro Armato

Modello

M42

Nazionalità

Italiana, Tedeschi

Periodo

WWII

PER PAGAMENTO CON CONTRASSEGNO SPESA MINIMA € 15,00

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
5/5

descrizione prodotto

SEMOVENTE M42 SCALA 1:35 ITALERI

MODELLISMO STATICO CARRI ARMATI ITALIANI

Semovente M42 della Italeri in scala 1:35 con possibilità di 4 tipologie di decals. Dettagli realistici con più di 300 parti da incollare, i colori sono riportati in galleria. Non sono compresi colle o colori o attrezzi vari.

Nuovo Stampo Nuovi cingoli incollabili fotoincisioni decal per 4 versioni foglio istruzioni a colori 

Storia:

Il Regio Esercito, negli anni precedenti la Seconda Guerra Mondiale, manifestò il bisogno di disporre di unità di artiglieria meccanizzata in grado di affiancare i reparti di fanteria e i reparti corrazzati. Venne sviluppato, sullo scafo del carro medio “M” il semovente 75/18 che si dimostrò nel corso del conflitto il veicolo corazzato italiano più temuto dagli alleati. Si rivelò infatti, grazie al suo obice da 75mm installato nella casamatta, una efficacie arma anticarro in grado di annientare anche i più potenti e pesantemente corazzati carri armati Inglesi e Americani. Oltre per la sua buona potenza di fuoco, ben superiore a quella dei carri M-13 e M-14, il “Semovente” era apprezzato per il suo basso profilo che lo rendeva più difficile da individuare e le sue complessivamente buone prestazioni di marcia. Venne impiegato dal Regio Esercito in Africa e sul territorio Italiano e successivamente, a conferma delle sue buone caratteristiche, da alcuni reparti della Wermacht dopo l’8 settembre 1943.